Bioedilizia

Il mondo delle costruzioni è fortemente cambiato negli ultimi decenni. Calci, cementi, colle, impregnanti, anche i più semplici materiali da costruzione sono stati modificati in modo da ottenere prestazioni e prezzi migliori. Ma a scapito di cosa? Della nostra salute.
La bioedilizia è diventata una necessità del costruire contemporaneo per tutti coloro che non accettano che il loro rifugio si trasformi in una trappola.
Giancarlo De Carlo, uno dei grandi architetti e intellettuali italiani del novecento, ha saputo esprimere il disagio di tanti con queste parole:
"L'ecologia, secondo me è una disgrazia, non avrebbe mai dovuto succedere che si parlasse di ecologia, e ti dico questo anche se sono contento che ad un certo punto qualcuno ne abbia parlato, che abbia sollevato il problema.
Ma è una constatazione di una disgrazia perché se fossimo stati sempre in questo rapporto dialettico, anche in conflitto, in opposizione con la natura, non ci sarebbe mai stato bisogno di ecologia, perché l'ecologia sarebbe stata inglobata nell'architettura.
Che cos'e l'architettura se non è ecologia?
Non mi riesce nemmeno di pensarla."