Presentato Architettura ed Energia, il progetto pilota di Reggio Emilia e annunciate probabili modifiche al Dlgs 192/2005

La Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Reggio Emilia, il Comune di Reggio Emilia, Il Comune di Bagnolo in Piano e l'ACER hanno presentato Architettura ed Energia, il progetto pilota di Reggio Emilia per il contenimento energetico in edilizia e la certificazione energetica degli edifici. La Regione Emilia-Romagna intende proporre un suo modello di calcolo, alternativo a Casa Clima, e diversi tipi di incentivazione per il contenimento energetico e l'utilizzo di materiali e tecnologie bioedili. La Provincia di Reggio redigerà un regolamento edilizio tipo, che i Comuni potranno adattare alle loro specificità.

Durante la presentazione sono anche trapelate alcune indiscrezioni sulle attese modifiche al Dlgs 192/2005, e sull'obbligo di certificazione energetica degli edifici la cui costruzione è iniziata dopo l'otto ottobre 2005. Sembra che il Consiglio dei Ministri introdurrà l'obbligo di certificazione energetica anche per gli edifici esistenti, forse anche nel caso dei passaggi di proprietà. Verrà reso obbligatorio l'uso dei collettori solari per la produzione del 50% dell'acqua calda sanitaria. Verranno ritoccati i valori delle tabelle delle trasmittanze contenute nell'Allegato C, che verranno graduate al 2008 e al 2010, anziché al 2009.
Ci aspettano molte sorprese. Non ci annoieremo di sicuro!